Questo sito utilizza cookie tecnici, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La nostra storia

La storia delle due sedi associate

La storia dell'IPSIA Sisto V , ora Sede di Liceo Artistico e Istruzione Professionale

L'IPSIA Sisto V, si trasferisce nella sede attuale di via della Cecchina nel 1986 dalla sede di via Val Pellice.
Gli indirizzi attivi erano quelli di Disegnatore edile e di Termoidraulica.
In quegli anni ci fu il boom della grafica pubblicitaria a Roma, la richiesta era talmente alta che questo indirizzo fu assegnato anche a diversi IPSIA, come avvenne per Il Sisto V, in sostituzione dell'indirizzo Disegnatore Edile, con l'allora Preside Ernesto Boldi.
L'IPSIA Sisto V ha percorso le varie fasi del processo di rinnovamento dell'Istruzione professionale di Stato, avviato dalla fine degli anni '80 in risposta alle nuove esigenze del mondo produttivo, decisamente orientate verso una più forte dimensione culturale e quindi nel superamento di curricoli puramente addestrativi.
L'Istituto ha aderito alla sperimentazione assistita Progetto '92, il cui curricolo prevede varie forme di interazione e collaborazione con il mondo della formazione professionale e con quello delle attività produttive, nell'ottica della integrazione tra i diversi luoghi e soggetti della formazione. Il Progetto '92 introduce un biennio comune ad alta valenza formativa e orientativa; gradualmente vengono modificate le modalità dell'Esame di qualifica alla fine del 3° anno.

Alla fine degli anni '90 inizia l'esperienza dell'area di professionalizzazione il cui curricolo prevedeva varie forme di interazione e collaborazione con il mondo della formazione professionale e con quello delle attività produttive, nell'ottica della integrazione tra i diversi luoghi e soggetti della formazione.
Il biennio post-qualifica, cosiddetta terza area, di competenza regionale con un monte ore annuale di 300, svincolata dalle logiche organizzative degli orari settimanali, articolata in moduli intensivi incentrati sulla pratica lavorativa e su esperienze maturate in stage (almeno 120 ore) presso aziende e/o attività produttive.

L'IPSIA Sisto V, in questi 30 anni, si è sempre distinto per le buone pratiche sportive.
Inizia tutto a partire dall'anno 1986, anno in cui la sede dell'Istituto trova una collocazione definitiva nell'attuale Via della Cecchina.
All'epoca le classi erano 13, sezioni di edili e termoidraulici, tutte affidate per l'educazione fisica al nuovo trasferito, il prof. Marco Starace. Lo stesso insegnante guiderà poi gli alunni per ben 28 anni consecutivi, fino al 2014 prima di trasferirsi all'altra sede del Liceo Artistico Federico Cesi.

Molte le iniziative messe in cantiere in quegli anni, condivise anche dal Preside di allora, prof.Ernesto Boldi, alcune grazie anche alla collaborazione degli insegnanti ed assistenti di laboratorio meccanico che collaborarono nella fabbricazione di piccole attrezzature sportive funzionali alle attività svolte, magari non bellissime esteticamente, ma molto efficienti e facilmente trasportabili nell'adiacente parco della Cecchina, spazio verde allestito dal Comune di fronte all'Istituto.
Storiche sono rimaste l'effettuazione delle gare di classe di atletica leggera ed i tornei di calcetto, con relative manifestazioni di chiusura e ricche premiazioni. Le foto ne sono una piccola testimonianza.Maggio 1992 – Parco della Cecchina Il prof. Nason con alcuni dei finalisti del torneo di calcetto

Negli anni dal 1990 al 2000 l'Istituto conobbe una fase di espansione fondendosi anche con L'ITIS Righi ed acquisendo nuovi spazi e locali. Venne così costituito un magazzino ricco di attrezzature al pari della crescita della scuola.

 

Il momento di massima espansione vide 3 insegnanti di ruolo ( prof. Nason, Tiglio e Starace ) impegnarsi a fondo nel moltiplicare la proposta di pratica sportiva all'interno dell'Istituto.
Nacque anche un gruppo sportivo inizialmente di Volley, poi proseguito col Tennis Tavolo ( 2 finali provinciali) e con l'Arrampicata Sportiva.
Da ricordare ancora le manifestazioni finali d'Istituto di atletica leggera che si svolsero per diversi anni allo stadio della Farnesina.

In seguito, con il nuovo assetto dell'Istruzione Professionale, si è assistito ad un lento ridimensionamento del numero degli alunni e degli insegnanti fino ad arrivare all'ultimo decennio. Nonostante ciò, in tale periodo due altre figure hanno consentito all'Istituto di arricchirsi di pareti artificiali di arrampicata sportiva e di boulder: il Preside prof. Claudio Salone ed il prof. Gabriele Paolucci. Questi ultimi, unitamente al prof. Starace, tutti appassionati esperti di montagna, hanno fatto sì che l'Istituto per sette anni portasse avanti la realizzazione di innovativi progetti integrati ( anche in rete ) di attività in ambiente naturale: orienteering, arrampicata sportiva, tree adventures e speleologia ( in collaborazione con il prof. Francesco Lerteri ). Elenchiamo, infine, alcuni titoli dei progetti che hanno costituito il fiore all'occhiello dell'Istituto e che hanno consentito ai ragazzi di produrre diversi materiali multimediali ( 2 film, calendari, fotografie, manifesti, locandine, etc. ), sempre sotto la lungimirante regia in sottofondo del prof. Starace:


• "Conoscere e conoscersi ..... con le mani e con i piedi...."
• "Arrampicare in ..... compagnia ...."
• "Surviving e arrampicata plein air"
• "Sospesi fra cielo e terra ... Freeclimbing & emotion adventure"
• "Up & Down ..... Underground emotion, Free climbing & Tree adventure".
Purtroppo, le difficoltà economiche sopravvenute negli ultimi anni, complicate da pastoie burocratiche, non hanno consentito un proseguimento dell'attività progettuale così ricca come lo è stata nell'ultimo trentennio. In attesa di un rilancio e di tempi migliori, resta fisso nella nostra memoria ed in quella delle centinaia di alunni che l'hanno vissuto in prima persona, il ricordo di anni impegnativi ma ricchi di soddisfazioni e conquiste sempre nuove ed originali.

 

 

 

 

Newsletter Sarandì

Iscriviti, sarai aggiornato sulle iniziative della scuola.

Contattaci

Per qualsiasi informazioni sulla nostra offerta formativa puoi contattarci a:

  • Tel.Sisto V  06 12112 3505  
  • Tel. Federico Cesi  06 12112 3524

Per qualsiasi altro tipo di richiesta, contattare la segreteria:

Codici Meccanografici IIS "Via Sarandì 11"

LICEO ARTISTICO
( F.CESI - SISTOV ) codice = 
RMSL023014

   

ISTITUTO TECNICO MECCANICA-MECCATRONICA
( SISTO V ) codice =  
RMTF023019  MA PER PROBLEMI TECNICI, UTILIZZARE RMRI02301C

ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE
( SISTO V SERALE ) codice = 
RMRI02350R